impianti idraulici Roma

Dichiarazione di conformità impianto idraulico

La dichiarazione di conformità dell’impianto idraulico è un certificato e vale come documento per attestare che l’impianto idraulico della tua abitazione sia a norma.

Sei proprietario di una casa o di un immobile? Ottimo, ma questo ti rende maggiormente responsabile di fronte alla legge e di fronte alla tua stessa coscienza (sia mai succedesse qualcosa) che tutto sia in regola e a norma di legge.

Esistono, in Italia, diverse normative a tutela della sicurezza sia per i vari tipi di impianti di cui è composta la casa fra cui anche quello idraulico. D’altra parte tutto ciò che influisce direttamente sulla sicurezza e/o sulla salute deve essere in qualche modo tutelato.

Dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico: la legge

Come abbiamo appena detto esistono leggi specifiche per la messa a norma di vari impianti come quello elettrico, quello legato all’installazione e revisione delle caldaie ed esiste anche quello legato agli impianti idraulici.

Solo le imprese o ditte idrauliche certificate e regolarmente registrate sono abilitate al rilascio dei certificati in seguito all’installazione o al rifacimento dell’impianto idraulico. Quale è la normativa vigente in tal senso?

La normativa di riferimento è la Legge 46 emanata nel 1990 che fu poi sostituita con un Decreto Ministeriale (il n37 del 22/01/208). Questa Legge fu emanata proprio perché ci fu una presa di coscienza e di consapevolezza sul fatto che molti incidenti domestici erano provocati in seguito a lavori di installazione di impianti effettuati da persone improvvisate.

Anche il lavori di ristrutturazione degli impianti idraulici e/o di altre tipologie spesso venivano effettuati con superficialità e spesso al nero senza nessuna garanzia per tutelare gli abitanti di un’abitazione.

Certificazione impianti idraulici: cosa specifica la normativa

Se l’impianto idrico è stato realizzato prima dell’entrata in vigore delle normativa il certificato necessario si chiama “Dichiarazione di Rispondenza“. Chi può rilasciarlo? Non un semplice idraulico ma un tecnico abbia conseguito anche la qualifica d’impiantistica.

La legge prevede anche la possibilità che sia una ditta edile a rilasciare questa dichiarazione ma anche in questo caso ci sono delle particolarità da sapere:

  • la ditta edile deve avere un responsabile tecnico,
  • sia la ditta che il responsabile tecnico non possono avere meno di 5 anni di esercizio dell’attività,
  • la certificazione dell’impianto idraulico non può essere rilasciata senza aver effettuato prima opportuni accertamenti e verifiche per essere assolutamente sicuri che l’impianto idraulico sia stato realizzato o ristrutturato in linea con la norma di legge in vigore.

Cosa fare se l’impianto idraulico sembra non essere a norma?

So ti sta preoccupando…quello di dover rifare tutto. Ebbene sembrerebbe proprio di si se il tuo impianto idraulico è stato realizzato dopo il 2008 ma non secondo le norme in vigore. Nessuno potrebbe rilasciarti la Dichiarazione di Rispondenza e effettuare un rifacimento totale, a norma di legge ovviamente, dell’impianto idraulico

Nel caso di una struttura realizzata dopo il 2008 che non risultasse conforme alla legge, non sarebbe possibile avvalersi della dichiarazione di rispondenza ma per ottenere la documentazione, il lavoro andrebbe rifatto completamente da capo.

E se hai fatto solo una ristrutturazione parziale dell’impianto? I documenti e la certificazione in questo caso ti verrà rilasciata solo ed esclusivamente sulle parti dell’impianto che ha subito una ristrutturazione

Perché è importante avere la dichiarazione di conformità dell’impianto idraulico

Senza una documentazione certificata dell’impianto idraulico che ne attesta la messa norma  diventa difficile chiedere l’allaccio per tutti gli altri impianti come quello elettrico, gas e riscaldamento!!

La mancata certificazione dell’impianto inoltre ti pregiudica la possibilità di fornire, ai vigili del fuoco, la documentazione necessaria per la prevenzione degli incendi.

Come richiedere la dichiarazione di conformità

Per ottenere la certificazione ti servono i seguenti documenti

  • Il progetto tecnico dell’impianto (l’impianto deve essere progettato con un disegno tecnico)
  • I materiali usati che anche essi devono essere dotati di un certificato di autenticazione
  • Per verificare che l’azienda incaricata all’installazione sia realmente abilitata dovrai fornire una copia della visura della camera di commercio dell’azienda scelta

Il responsabile tecnico, che è anche il rappresentate legale, della ditta che si occupa dell’installazione o del rifacimento dell’impianto idrico dovrà apporre la sua firma sui documenti e i timbri  preposti per renderlo valido.

Dichiarazione di conformità impianto idraulico: le sanzioni

Fare le cose a norma di legge conviene sempre per i seguenti motivi

  • prima di tutto per la tua sicurezza e quella della tua famiglia
  • e non meno importante per evitare le multe e le sanzioni a cui si va incontro se non si segue questa prassi

Anche all’azienda incaricata ai lavori conviene eseguire i lavori rispettando la normativa dal momento che sono previste pesanti sanzioni. La nostra azienda tutela i vostri e propri interessi con la progettazione di impianti idraulici a norma di legge.

chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694502942